Le strade di Napoli: Via Toledo

Le Strade più belle di Napoli

Stilare una lista delle strade più belle di Napoli è un vero azzardo, ce ne rendiamo conto, perché passeggiare per le strade del centro storico di Napoli significa scoprire in ogni angolo le tracce e le testimonianze di epoca greco-romana e medioevale mischiate con la struttura urbanistica moderna.

Curiosando negli androni degli antichi palazzi nobiliari, oltrepassando i vecchi e scoloriti portali delle Chiese, celati spesso da stretti ed angusti vicoli, si ha come l’impressione di ritrovarsi in un complesso gioco di scatole cinesi.

Via Toledo – è una della principali strade di Napoli ed una delle tappe preferite dello shopping cittadino. Lunga oltre 1200 metri, parte da Piazza Trieste e Trento e termina a Piazza Dante, intersecando importanti piazze ed arterie cittadine. Edificata nel 1536 per volere del vicerè Pedro de Toledo fu ribattezzata “via Roma” in omaggio alla capitale del Regno d’Italia e mantenne questo nome sino al 1980, quando tornò alla sua denominazione originaria. Oggi via Toledo rappresenta, anche grazie alla pedonalizzazione, una delle strade più invitanti per chi ama fare shopping. Procedendo verso piazza Dante, la strada attraversa piazza Salvo d’Acquisto, lambisce il rione Carità, la chiesa dello Spirito Santo e interseca Spaccanapoli. La strada ospita anche l’accesso orientale della Galleria Umberto I. Un complesso formato da quattro edifici collegati da una galleria in ferro e vetro larga 15 metri; all’interno, negozi e caffè eleganti rendono la zona piacevole e rilassante.

Prenota il tuo soggiorno partenopeo al Hotel Europeo & Flowers di Napoli.

Le strade d Napoli, Via Chiara

Via Chiaia – è una delle più note ed eleganti strade di Napoli e mete preferite per lo shopping cittadino. Ricca di negozi, si snoda tra l’area monumentale di via Toledo/piazza Plebiscito e la ricca ed elegante zona di piazza dei Martiri e via dei Mille. Via Chiaia è ricca di boutique e di negozi caratteristici ma anche di scorci pittoreschi e di edifici di interesse storico ed architettonico. Uno scorcio suggestivo è offerto dalla scalinatella di vicoletto S.Arpino, che si staglia all’interno di un arco, e dove si trovano diverse botteghe caratteristiche.

Via Caracciolo –  è il lungomare napoletano, meta obbligata della passeggiata domenicale, parte da Mergellina e arriva a Santa Lucia, fiancheggiando la villa Comunale, la Riviera di Chiaia, antica spiaggia della città, e il Castel dell’Ovo, il castello più antico di Napoli al quale una leggenda lega le sorti della Città di Napoli. Se volete seguire l’usanza napoletana non mancate di ristorarvi con bibita e taralli in uno dei chioschi che trovate lungo il tragitto.

Le strade di Napoli: Lungomare

Spaccanapoli – Si tratta di una strada che “spacca” in due il centro storico della città e che offre allo sguardo di turisti e cittadini numerosissime testimonianze della storia, dell’arte e della cultura di Napoli.
Sebbene sia percepita come un unicum Spaccanapoli, dal punto di vista toponomastico, non esiste, si tratta piuttosto di un nome attribuito dai napoletani al suddetto tracciato, costituito da ben sette strade: Via Pasquale Scura, via Maddaloni, Via Benedetto Croce (che attraversa Piazza del Gesù Nuovo fino a Piazzetta Nilo), Via San Biagio dei Librai, Via Vicaria Vecchia, Via Forcella, Via Giudecca Vecchia. Percorrere Spaccanapoli è come attraversare la storia di Napoli, incontrando lungo il suo tragitto le testimonianze del passato della città ed i suoi tesori artistici.

Via San Gregorio Armeno Celeberrima strada del centro storico partenopeo, via San Gregorio Armeno è nota in tutto il mondo per le numerose botteghe artigianali che custodiscono e tramandano l’arte presepiale napoletana.

Questa breve e stretta via del centro storico di Napoli, che si sviluppa tra Spaccanapoli e via dei Tribunali, rappresenta, a dispetto delle ridotte dimensioni, il cuore indiscusso di una delle più rinomate tradizioni artigianali partenopee: quella presepiale. Il periodo più suggestivo per passeggiare lungo la via dei presepi è senza dubbio quello natalizio; se, però, avete scelto di visitare Napoli in un altro periodo dell’anno, non disperate: le esposizioni delle botteghe durano tutto l’anno.

Sono un libero professionista nell’ambito del Marketing e della Comunicazione Web. Mi occupo di redazione di testi ed articoli, aggiornamento di siti web e blog aziendali, Social Media Marketing, data entry, Customer Care e CRM.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *